Antitaccheggio

i dilemmi di una normativa ambigua

Proteggi la tua azienda con i nostri servizi di sicurezza

Il furto nei grandi magazzini presenta una serie di problematiche che hanno portato a un dibattito costante tra la giurisprudenza e gli operatori addetti al controllo. Questi ultimi devono destreggiarsi tra incoerenze, anomalie, lacune e stravaganze dell'ordinamento giuridico italiano, il quale è stato ulteriormente scompigliato dalla riforma "Cartabia". Anche i servizi di portierato possono occuparsi di antitaccheggio in seguito alle disposizioni contenute nel VADEMECUM OPERATIVO (Circolare 557/PAS/U/004935/10089.D(1)Reg) del 24/03/’11 per l’attuazione del D.M. 269/’10 - pag. 12. Tuttavia, l'efficacia di questo servizio dipende quasi esclusivamente dall'abilità e dall'esperienza maturati dall'operatore e dai risk manager che li coordinano. Le differenze inventariali accusate dalla Grande Distribuzione e dal Retail sono una materia studiata dalla loss prevention (protezione del profitto), ancor prima di essere sottoposte alle "cure" degli operatori "antitaccheggio".

 

Inoltre, sussiste l'arcano problema di come comportarsi correttamente in caso di flagranza di reato da parte di un taccheggiatore o ladruncolo, poiché il furto è un reato penale che investe il codice di procedura penale.

 

Esistono tuttavia procedure che mettono al riparo da eventuali guai con la giustizia sia il committente/cliente, sia gli operatori stessi. Tali protocolli sono di dominio esclusivo di esperti con una lunga esperienza sul campo, i quali attuano modalità operative volte a diminuire le differenze inventariali, destreggiandosi adeguatamente nel ginepraio normativo. La Demetra Group svolge questo tipo di servizi già da metà degli anni '90, e le indagini commerciali finalizzate a diminuire le differenze inventariali sono diventate la nostra specializzazione.

La tua sicurezza è la nostra priorità


Servizi di Sicurezza

Sorveglianza e Presidio Antincendio